PIZZA AGLIO, OLIO, PEPERONCINO ED ORIGANO

2015.12.21: PIZZA AGLIO, OLIO, PEPERONCINO ED ORIGANO

Pizza aglio olio peperoncino origano.ing.Pizza (1)Ecco nuovamente una pizza dai profumi intensi e tradizionali del Sud Italia che risulta abbastanza equilibrata a livello di piccantezza e quindi di gradimento per molti palati. Per chi dovesse trovarla ancora poco piccante, potranno essere aumentate le dosi di peperoncino o, nella seconda fase di realizzazione dell’olio aromatizzato, si potranno inserire anche i semi.

Ingredienti per una pizza aglio, olio, peperoncino ed origano (2,80€)

  • 1 panetto di pizza: ricetta con farina di grano tenero, con farina di farro, con grano tenero e duro0,42€
  • 100gr di mozzarella fior di latte già sgocciolata – 1,60€
  • 1 spicchio di aglio rosso di Sulmona – 0,10€
  • 15 gr di olio extra vergine di oliva fruttato medio o intenso – Nocellara del Belice o Cerasuola – 0,23€
  • 2 peperoncini tondi piccanti del sud Italia – 0,40€
  • un pizzico di origano del sud Italia – 0,05€
  • un pizzico di sale marino integrale – 0,01€

Come per la pizza marinara, anche questa volta ho voluto specificare anche la varietà dell’olio, ottenuto da olive Nocellara del Belice o Cerasuola perché completano il quadro territoriale dei prodotti del sud e accentuano/diversificano le note piccanti.

Ulteriori elementi indispensabili per la buona riuscita sono:

  • un forno sufficientemente potente con temperatura massima di almeno 270°
  • una piastra di cottura (io utilizzo una piastra in pietra vulcanica da 20mm)
  • una paletta per infornare (la mia auto-costruita con compensato da 8mm)

PROCEDURA

Con un po’ di anticipo (1 ora e mezza) mettete in infusione l’aglio, precedentemente schiacciato, ed un peperoncino aperto nell’olio scaldato a ca. 60/70°.

Aglio e peperoncino piccante in infusione
Aglio e peperoncino piccante in infusione

Dopo circa 1 ora filtrate il tutto e rimettete a scaldare questa volta con la sola polpa del secondo peperoncino (senza i semi).

Polpa del peperoncino piccante in infusione
Polpa del peperoncino piccante in infusione

Per quanto riguarda la mozzarella, vale il discorso già fatto in precedenza, dovete provarla e vedere come si comporta. Le possibilità sono comunque le seguenti:

  • Spezzettarla a mano al momento della preparazione, senza alcun anticipo. E’ il metodo più semplice e che per alcuni prodotti va benissimo.
  • Se il liquido rilasciato in cottura non è molto, potete tagliarla ed asciugarla con della carta da cucina.
  • Se il liquido è molto, è necessario tagliarla o spezzettarla in anticipo (ad esempio la mattina per la sera) lasciandola poi scolare su un passino in frigo per diverse ore e prima dell’utilizzo tamponarla con carta da cucina.

Mozzarella fior di latte messa a scolare

Mozzarella fior di latte messa a scolare

Ricordatevi inoltre che tutti gli ingredienti, al momento dell’uso, dovranno essere a temperatura ambiente (almeno 1 ora fuori dal frigo e le mozzarelle anche dal loro liquido).

Preparate il panetto e una volta steso cospargetelo uniformemente con la mozzarella, l’olio aromatizzato con il peperoncino, l’origano, un pizzico di sale ed infine infornate.

Pizza pronta per essere infornata
Pizza pronta per essere infornata

Come sempre siate veloci nell’infornare e aspettate tra una pizza e l’altra che il forno torni in temperatura (la massima possibile 270-300° in modalità ventilata). Dopo 3 minuti di cottura ruotate leggermente la pizza con una paletta e ripetete ogni 30 secondi fino a cottura ultimata (totale 4-5 minuti).

Cornicione
Cornicione

Buon appetito.

ing. Pizza

Pizza aglio olio peperoncino origano.ing.Pizza (2)

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.