Crea sito

PIZZA CON LA ‘NDUJA

PIZZA CON LA ‘NDUJA

2016.06.28: Pizza con la ‘Nduja

Pizza 'Nduja ing.Pizza (3)Ciao a tutti, l’altro giorno al mercato, ristretta nella sua confezione sottovuoto, ho trovato la ‘Nduja, il tipico insaccato calabrese (Arca del gusto Slow Food) dalla consistenza morbida, spalmabile e realizzato con carne di suino, poco sale e molto peperoncino. Questo salume non lo avevo ancora mai provato sulla pizza … come facevo a perdere questa occasione, gli amanti del piccante lo dovranno assolutamente provare.

Ingredienti per una pizza con la ‘Nduja (3,88€)

  • 1 panetto di pizza: ricetta con farina di grano tenero o con farina di farro (0,42€)
  • 40gr di ‘Nduja (1,00€)
  • 100gr di Mozzarella fior di latte (1,60€)
  • 120gr (8-10 pezzi) di pomodori datterini (0,36€)
  • 15gr olio di oliva extravergine monocultivar di Carolea (cultivar tipica Calabrese) (0,30€)
  • 0,5gr (o a piacere) di peperoncino calabrese in polvere (0,20€)
  • qualche foglia di basilico

Ulteriori elementi indispensabili per la buona riuscita sono:

  • un forno sufficientemente potente con temperatura massima di almeno 270°
  • una piastra di cottura (io utilizzo una piastra in pietra vulcanica da 20mm)
  • una paletta per infornare (la mia auto-costruita con compensato da 8mm)

Procedura

La prima cosa da fare per la preparazione di questa pizza, è l’aromatizzazione dell’olio che si ottiene scaldando lo stesso con il peperoncino a 60/70°C e mantenendolo in temperatura per circa 1 ora.

Pizza 'Nduja ing.Pizza (5)Preparato l’olio sarà sufficiente preparare la linea spezzettando a mano la ‘Nduja,

Pizza 'Nduja ing.Pizza (7)tagliando a metà i pomodori ed infine preparando la Mozzarella fior di latte messa a scolaremozzarella, che come dico sempre, può essere asciugata in tre modi (l’ultimo è il migliore):

  • Spezzettarla a mano al momento della preparazione, senza alcun anticipo. E’ il metodo più semplice e che per alcuni prodotti va benissimo.
  • Se il liquido rilasciato in cottura non è molto, potete tagliarla ed asciugarla con della carta da cucina.
  • Se il liquido è molto, è necessario tagliarla o spezzettarla in anticipo (ad esempio la mattina per la sera) lasciandola poi scolare su un passino in frigo per diverse ore e prima dell’utilizzo tamponarla con carta da cucina.

Stendete quindi il vostro panetto e cospargete la mozzarella, poi i pomodorini avendo l’accortezza di posizionarli tutti con il taglio verso il basso e chiudete con un giro di olio aromatizzato.

Pizza 'Nduja ing.Pizza (6)Infornate quindi velocemente e aspettate tra una pizza e l’altra che il forno torni in temperatura (la massima possibile 270-300° in modalità ventilata). Dopo 3 minuti di cottura ruotate leggermente la pizza con una paletta e ripetete ogni 30 secondi fino a cottura ultimata (totale 4-5 minuti). Cospargete poi la pizza con la ‘Nduja, l’olio aromatizzato e un po’ di basilico.

Pizza 'Nduja ing.Pizza (1)Mi raccomando, in questo caso non elemosinate sull’olio, sarà fantastico poi «asciugarlo» con il cornicione.

Pizza 'Nduja ing.Pizza (4)Buon appetito

ing.Pizza

 



Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.


Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: